Eskişehirspor: dall’incendio al vecchio stadio al nuovo Eskişehir Yeni Atatürk Stadyumu

Ubicazione: Eskişehir

Costruzione: 2013

Inaugurazione: 20 novembre 2016

Costo totale dell’opera: circa 130.000.000 Lire

Architetto: Hsy Yapi e Aras Insaat Grup

Proprietario: Toki

Uso e beneficiari: Eskişehirspor

Capacità: 34930 posti a sedere

Terreno: erba naturale, 105 x 68m

Altre caratteristiche: nuovo stadio a quattro stelle Uefa destinato ad ospitare (eventuali) europei di calcio

STORIA

L’Eskişehirspor ha sempre avuto un buon tifo in termini di calore e di numero, ma ora ancora di più, visto che questo rinomato club ha cambiato impianto e si è trasferito dal vecchio Stadio Ataturk (destinato alla demolizione dopo gli incendi dolosi appiccati da alcuni fans) al nuovissimo, più capiente e tecnologico Eskişehir Yeni Atatürk Stadyumu.

Come già anticipato qui da noi, sembrerebbe che l’ex casa della società rossonera sia destinata ad essere rasa al suolo, per lasciare spazio forse ad un parco. Una fine forse ignobile (dopo i roghi subiti post retrocessione lo scorso anno) per questo stadio storico, che ha anche ospitato gare di Coppa Uefa e per questo forse ci sarebbero dovuti essere più rispetto (o sacralità), e meno maltrattamenti.

L’iter stesso per la creazione del nuovo impianto non è stato indenne da problemi vari, avendo avuto lungaggini, burocrazia e rallentamenti ai lavori. Ma fortunamente lo stadio griffato Hsy Yapi e Aras Insaat Grup è comunque sorto, dopo lo ”start” ai lavori collocato nel passato 2013.

L’inaugurazione di questa nuova e bellissima casa è stata data il 20 novembre 2016 nel corso del match di 1.Lig che ha visto l’Eskişehirspor sconfiggere per 2-0 lo Yeni Malatyaspor. Di fronte a 25000 spettatori festanti è ufficialmente nato quindi l’Eskişehir Yeni Atatürk Stadyumu (con tanto di applausi finali per i primi due marcatori storici), che sono stati Huseyin Acar e Bruno Mezenga.

L’impatto del nuovo stadio sta dando linfa vitale alla squadra, che è attualmente seconda nella seconda divisione turca (con alte possibilità di promozione nonostante grossi problemi finanziari in società) e siamo certi, che in caso di Super Lig vedremo più di qualche volta un sold out totale nei 34930 posti a sedere.

Intanto il primo tutto esaurito è già stato messo in archivio grazie alla nazionale turca, che nel corso della vittoria del 27 marzo 2017 sulla Moldavia, ha appunto beneficiato del dodicesimo uomo in campo ”made in Eskişehir”.

DESCRIZIONE

Situato nella zona di Tepebaşı, a pochi passi dal Parco Sazova, dall’Eskişehir Museum e dal centro sportivo Sami Sönmez, il nuovo stadio dell’Eskişehirspor che occupa una superficie di 145,089 m², ha una capienza di 34930 posti a sedere tutti rigorosamente al coperto. A differenza del vecchio campo, questa nuova opera è dotata di una copertura totale di color bianco e di due curve ampie da riservare agli ultras più caldi.

L’impianto nel suo interno è dotato di seggiolini colorati in rosso-nero (che ricordano i colori sociali del club) ed è privo di pista d’atletica leggera. Il terreno di gioco è in erba naturale, misura 105x68m e dista dagli spalti attorno a poco meno di dieci metri.

L’Eskişehir Yeni Ataturk Stadyumu è dotato nel suo complesso di un parcheggio interno di circa 502 posti, degli appositi spazi per ambulanze e camion dei vigili del fuoco, 2 ristoranti, una press zone, lo store, studi televisivi e radiofonici, 200 posti per persone disabili e 225 postazioni apposite per giornalisti ed addetti ai lavori.

La casa dell’Eskişehirspor ha ottenuto le quattro stelle UEFA per bellezza, completezza e qualità, ottenendo l’omologazione per eventuali partite di Champions o Europa League. Non a caso infatti questo stadio è la carta jolly che la Turchia si giocherà in futuro, per avere l’opportunità di ospitare i campionati europei di calcio per nazioni. Il 2024 può essere l’occasione giusta, anche se forse la Germania è il peggior avversario possibile.

Vedi anche:

Vecchio Stadio Eskisehir Ataturk

Ritardi e rinvii ad Eskisehir

GALLERY

Lascia un commento