Kosovo-Turchia 1-4: senza Arda Turan arrivano comunque tre punti

Le chances verso Russia 2018 non sono molte, ma la Turchia continua la sua marcia. 3 punti contro il Kosovo, nella vittoria forse più facile ottenuta finora sulla strada verso Mosca.

Kosovo battuto, di nuovo, dopo un trionfo già ottenuto in casa: la Turchia continua a marciare, nonostante la notizia dell’addio di Arda Turan abbia reso la vigilia del match una bufera per la Mezzaluna. Fatih Terim è finito sotto pressione, criticato per aver gestito in malo-modo la situazione e per non aver ancora dato alla squadra un’identità di gioco. Restano perplessità, con Enes Ünal ancora escluso dai 14 entrati in campo. C’è però l’esordio di Yusuf Yazıcı, che mette a segno l’assist dell’1-4 per Tufan. E c’è anche un’altra partita che conferma il potenziale di Cengiz Ünder, soprannominato il “Dybala di Smirne” per la somiglianza, più fisica che tecnica, con l’attaccante della Juventus. Il folletto del Başakşehir segna e gioca bene sulla fascia destra, non facendo sentire la mancanza di Turan. Sigilli anche per Yilmaz (che ha minacciato di lasciare la Nazionale insieme all’amico Arda) e Volkan Sen.

Dal girone non arrivano buone notizie: vince l’Ucraina contro la Finlandia, mentre l’Islanda mantiene i punti di distacco battendo la Croazia. Resta tutto aperto, ma la posizione della Turchia non è semplice. Servono quattro vittorie contro Finlandia (fuori casa), Croazia, Ucraina (fuori casa) e Islanda per mantenere vivo il sogno. Non sarà semplice, senza il “senatore” Arda Turan.

Croazia 13
Islanda 13
Turchia 11
Ucraina 11
Finlandia 1
Kosovo 1

La prima si qualifica al Mondiale di Russia 2018, la seconda agli spareggi.

Lascia un commento