Süper Lig, 6° giornata: risultati e classifica

È sempre più incerta la lotta al titolo in Süper Lig. Il Galatasaray sembrava essere partito col piede giusto, e la vittoria in Champions League sulla Lokomotiv Mosca sembrava confermarlo. Eppure il weekend ha raccontato una storia differente, inattesa e sorprendente.

Il vero upset del fine settimana arriva infatti da Akhisar, dove i padroni di casa asfaltano il Galatasaray 3-0. Decisivo anche l’errore dal dischetto di Garry Rodrigues nel primo tempo, dove sullo 0-0 sicuramente gli ospiti avrebbero avuto qualche possibilità in più. È però il crollo verticale arrivato nella ripresa a preoccupare maggiormente mister Fatih Terim, sorpassato in classifica da un sornione Başakşehir, che pareggia a Bursa senza convincere (anche qui, con un errore dagli 11 metri, in questo caso da parte di Adebayor). Gli arancio-blu non convincono, e non sembrano avere la brillantezza degli ultimi anni. Eppure sono ancora lì a giocarsela per il titolo. Merito anche della stecca del Kasımpaşa, che cade tra le mura amiche contro un agguerrito Alanyaspor in cui si distingue la stella di Papiss Cissé. L’ex Newcastle segna quello che verrà ricordato come il gol più pittoresco della giornata, messo a segno da terra con un’originale tentativo di sforbiciata. Come se fosse stato al campetto tra gli amici, insomma.


Nei risultati non di copertina, l’Ankaragücü espugna Erzurum con un contropiede al 90′; vince, ma allo stesso modo convince poco, lo Yeni Malatyaspor sul Rizespor del buon Okan Buruk, di nuovo in panchina dopo l’impresa con l’Akhisar la scorsa stagione. Corsaro il Göztepe a Trebisonda, e anche in questo caso nascono tante domande sul Trabzonspor, squadra estremamente bipolare (incredibile questo 1-2 interno se solo pensiamo al 4-0 con cui i ragazzi di Karaman hanno schiantato il Galatasaray poche settimane fa). Molto meglio il Konyaspor, che continua a giocar bene, e a sto giro porta a casa 3 punti da Kayseri. OK l’Antalyaspor, fresco del ritorno dell’ex presidente Öztürk, l’uomo che portò sulla riviera del Mediterraneo Leonardo de Araujo, prima di essere estromesso dal board del club. Il boss degli hotel Rixos è pronto a dire la sua, di nuovo da presidente dell’Antalyaspor, sempre se a questo giro lo lasceranno lavorare.

Ma tutta l’attesa della giornata, o quasi, era per il primo grande derby di Istanbul dell’anno. A Kadıköy il Fenerbahçe, reduce da una “scoppola” europea per mano della Dinamo Zagabria, ospita il Beşiktaş di Güneş. Finisce 1-1, con un gran gol di Babel ad aprire le danze e la risposta di Ayew nel secondo tempo. Giocare il derby in Asia, anche nel momento più difficile del Fenerbahçe, resta sempre difficilissimo per tutti.

RISULTATI

Bursaspor-Başakşehir 0-0

BB Erzurumspor-Ankaragücü 0-1 (90′ Özer)

Yeni Malatyaspor-Rizespor 1-0 (43′ Aleksic)

Kayserispor-Konyaspor 0-2 (36′ Yatabaré, 45′ Jonsson)

Trabzonspor-Göztepe 1-2 (9′, 28′ Öztekin, 66′ Yılmaz)

Kasımpaşa-Alanyaspor 1-2 (45′, 87′ Cissé, 89′ Diagne)

Antalyaspor-Sivasspor 2-1 (10′ rig. Koné, 35′ Erdinç, 45′ rig. Doukara)

Akhisar-Galatasaray 3-0 (51′ Manu, 80′ rig. Vural, 84′ Yumlu)

Fenerbahçe-Beşiktaş 1-1 (40’ Babel, 71’ Ayew)

CLASSIFICA

Başakşehir 13
Galatasaray 12
Kasımpaşa 12
Konyaspor 11
Beşiktaş 11
Yeni Malatyaspor 10
Ankaragücü 10
Antalyaspor 10
Göztepe 9
Alanyaspor 9
Kayserispor 8
Trabzonspor 7
Fenerbahçe 7
Akhisar 5
Bursaspor 5
Sivasspor 5
Rizespor 3
BB Erzurumspor 2

STATISTICHE

GOL

M. Diagne (Kasımpaşa) 8
R. Babel (BJK) 4

ASSIST

R. Quaresma (BJK) 4
O. Çek (Kasımpaşa) 4

Lascia un commento