Europa League, finali agrodolci: sussulto Beşiktaş, lacrime Başakşehir

Serata in chiaroscuro per le squadre turche in Europa League: dopo la retrocessione del Fenerbahçe in Europa League per mano del Benfica, passa a fatica il Beşiktaş mentre il Başakşehir cade ai supplementari e saluta l’Europa.

(Photo by Alex Livesey/Getty Images)

Per 90′ a Linz, sembra di essere tornati indietro di un anno: una gara apparentemente senza storia, quella del Beşiktaş, forte del vantaggio seppur risicato guadagnato sette giorni fa alla Vodafone Arena; ma l’approccio delle aquile di Gunes non è dei migliori, senza alcun sussulto e con tanti, troppi brividi.

I turchi non sono per niente propositivi e vanno al riposo in svantaggio: Victor Santos Sa al 42′ fa esultare tutta Linz e l’Austria intera, mentre Gunes e i suoi uomini ringraziano per i clamorosi errori sottorete che avrebbero potuto rendere il passivo più pesante.

Chi si aspetta una ripresa all’arrembaggio da parte del Beşiktaş si sbaglia, anzi sono ancora i padroni di casa a fare il bello e cattivo tempo: dei bianconeri nessuna traccia, specie in fase offensiva dove Cyle Larin offre una prova opacissima. Il Lask Link, quindi, prende coraggio e va all-in: Frieser al 68′ manda in orbita gli austriaci che, meritatamente, arrivano a tanto così dal lieto fine. A rovinare i piani dei padroni di casa è Negredo, che al 90′ trova in rapida sequenza la zampata vincente e uno sciocco cartellino rosso che gli farà saltare i playoff.

Playoff che, come dicevamo, non vedranno purtroppo il Başakşehir: in Inghilterra la gara è rognosa e dalle poche occasioni. Dopo 90′ è ancora 0-0, risultato gemello dell’andata e conseguenti supplementari. Al 97′ le speranze turche si spengono: Jack Cork fa esultare i padroni di casa, mentre gli arancio-blu di Istanbul escono prematuramente dall’Europa…

Il Beşiktaş affronterà nei playoff di Europa League il Partizan Belgrado, ultimo temibile scoglio prima di approdare ai gironi, dove attendono di scoprire i propri avversari il Fenerbahce e l’Akhisarspor, fresco vincitore della SuperCoppa di Turchia.

Lascia un commento