Supercoppa di Turchia: il Konyaspor vince 2-1 sul Beşiktaş

Un’altra giornata storica per il Konyaspor, che dopo aver sollevato il suo primo trofeo della storia (la Coppa di Turchia dello scorso maggio) trova il bis nella Supercoppa nazionale, battendo un lento e impacciato Beşiktaş 2-1.

Sembra irriconoscibile il Beşiktaş, in questa Supercoppa giocata a Samsun. È l’inizio ufficiale di una nuova stagione, c’è il Konyaspor vincitore della Coppa nazionale e ovviamente la squadra Campione di Turchia. Eppure nei primi minuti dominano le Aquile dell’Anatolia, fresche dalla cura Mustafa Resit Akçay, subentrato ad Aykut Kocaman alla guida del Konyaspor. Un primo tempo trionfale per la squadra biancoverde, che in contropiede sfonda con Abdou-Razack Traoré (31′) e mantiene il vantaggio. Unico squillo dei Campioni, una trivela di Quaresma al 18′.

La ripresa porta con sé la reazione del Beşiktaş, meno veemente di quanto atteso. Cenk Tosun trova il pari più di forza che di gioco, con un grande movimento da prima punta. Esordisce Negredo, ma non lascia il segno e anzi, sbaglierà una rete decisiva al 91′. Dal 1′ in campo c’era anche Pepe, imperioso nella prima frazione ma molto meno lucido nel finale. Suo l’errore decisivo che porterà Skubic sul dischetto al 90′: rigore, gol. Il Konyaspor festeggia, 1-2, la seconda vittoria in pochi mesi che porta un’altra invasione di campo. I tifosi, per molto tempo ottima cornice di un match giocato ad alti ritmi, hanno però anche mostrato il loro volto meno apprezzabile. Dopo l’1-1 del Beşiktaş, infatti, è stato trovato un coltellino svizzero sul terreno di gioco, lanciato da un “supporter” nella sezione del Konya. Prontamente arrestato, il “tifoso” è stato portato via dallo stadio di Samsun. Nel finale poi altri tafferugli hanno rovinato una partita più che buona, dal punto di vista tecnico. Un peccato, per quella che verrà ricordata come un’altra notte storica per la città di Konya.

Lascia un commento