Esclusiva – Napoli, retroscena Pandev-Dzemaili: il vero obiettivo del Galatasaray era Inler

C’è un retroscena, nella trattativa protagonista degli ultimi giorni di mercato; quella di Pandev-Dzemaili al Galatasaray, con tanti saluti e pochi (2,3) milioni versati nelle casse del Napoli.

Cesare Prandelli ha accolto così i due nuovi acquisti: un sorriso, per iniziare insieme la nuova avventura. Eppure, alcune perplessità sono state sollevate dai fan del Galatasaray sui social networks. In regime di Foreigner Rule – la legge anti-stranieri a cui si devono attenere i club turchi – i tifosi giallorossi di Istanbul si pongono diverse domande.

LEGGI ANCHE: COS’E’ E COME FUNZIONA LA FOREIGNER RULE

Innanzitutto, quanto spazio riusciranno a trovare i nuovi acquisti. La Foreigner Rule permette il tesseramento di 8 stranieri, di cui solo 5 possono scendere in campo nello stesso momento. Questo aspetto sarà determinante, per giudicare i prossimi mesi di Pandev e Dzemaili a Istanbul.

La stessa dirigenza del Galatasaray ha operato facendo attenzione alla legge anti-stranieri. Da qui, l’idea di mercato: verso la fine di agosto il club di Istanbul ha contattato il Napoli per avere informazioni su Gokhan Inler. Centrocampista svizzero dall’identikit ideale per Prandelli, con passaporto turco, dunque non soggetto ai meccanismi della Foreigner Rule.

Dal secco rifiuto della dirigenza partenopea è nata la successiva trattativa per Pandev e Dzemaili, resi disponibili dal Napoli ad un prezzo assai conveniente. Il Galatasaray di Prandelli ha riflettuto, per poi accettare le condizioni poste dagli azzurri. Inler era troppo costoso, virare su Dzemaili ha permesso al Gala di risparmiare. E di avere nel pacchetto low-cost anche un attaccante straniero (Pandev), obiettivo del club da inizio estate.

One Comment on “Esclusiva – Napoli, retroscena Pandev-Dzemaili: il vero obiettivo del Galatasaray era Inler

  1. Pingback: Besiktas-Inler, trovato l’accordo con il giocatore? | Calcio Turco

Lascia un commento